Heritage

Nel 1958, il sarto Raffaele Caruso lascia Napoli per amore. E porta la grande scuola napoletana a Soragna (PR), in un luogo dove non esiste distretto o tradizione sartoriale. Con gli anni, per via del suo grande talento e delle capacità imprenditoriali di figli e manager, l’atelier di Caruso cresce fino a diventare una realtà di 500 dipendenti: Fabbrica Sartoriale Italiana. Le sue sapienti mani hanno plasmato una tradizione che a Soragna si è legata a doppio filo con l’innovazione.

Image Image
Image Image

Negli anni ’90 la sartoria Caruso viene notata da alcune maison con cui inizia un rapporto di collaborazione, forte della propria qualità realizzata e flessibilità lavorativa. La storia di Caruso si arricchisce così di nuove sfumature: accanto alla giacca maschile nasce il total look, insieme a nuovi progetti per affermare definitivamente l’identità del brand e continuare a rompere gli schemi, con eleganza.

L’eleganza incontra lo stile di vita, e dona all’uomo una seconda pelle da indossare quotidianamente, per essere a proprio agio in ogni situazione.

Image Image